>> 1° Maggio, le comunità macedoni protagoniste della “Balcan Express”

In occasione del  1° Maggio 2012, si svolgerà un’iniziativa a carattere socio/culturale “Balcan Express”, giornata di festa e di aggregazione che vedrà l’incontro delle comunità macedoni di Langa e Monferrato a Cassinasco (At).

L’iniziativa, promossa dalle due cooperative storiche di lavori in viticoltura, la “Pusabren” di Canelli e la “Figli Ristovski” di Mussotto d’Alba e coordinata da Pier Ottavio Daniele, ha l’obbiettivo di presentare a istituzioni e comunità locali, il fenomeno che nell’ultimo ventennio vede l’importante presenza e l’integrazione delle comunità macedoni nelle nostre terre.

Diecimila macedoni, operatori vocati, specializzati nella coltivazione della vite e vinificazione dell’uva, patrimonio d’eccellenza dell’economia agricola di Langa e Monferrato. Asti, Barbaresco, Barolo, Dolcetto, Gavi, Moscato, Barbera, Roero sono alcuni tra i principali vini dalle colline piemontesi che, grazie alla manodopera specializzata macedone, si presentano sui mercati del mondo.

L’evento esclusivo e d’importante carattere nazionale prevede un dibattito/riflessione con la collaborazione e rappresentanza di alcune realtà significative del territorio di Langa e Monferrato: Sergio Primosig Sindaco di Cassinasco e Presidente della Comunità Montana Langa Astigiana, Mario Sacco Presidente di Confcooperative Asti e Presidente della Camera di Commercio di Asti, Dino Scanavino Presidente Cia Asti e Vicepresidente Nazionale, Silvio Barbero Vice Presidente di Slow Food Italia, Stefano Chiarlo Azienda Vitivinicola Michele Chiarlo, Gustavo Barbero Cooperativa “Pusabren” di Canelli e la cooperativa “Figli Ristovski” di Mussotto d’Alba.

E’ previsto un momento conviviale con un pranzo piemontese/macedone, grazie alla collaborazione di due ristoranti macedoni: “Stelle” di Canelli e “Alessandro Magno” di Castelnuovo Calcea che prepareranno le specialità macedoni. Altro momento importante sarà il concerto del Primo Maggio con la formazione macedone “DuoBand” di Kocani che proporrà musica tradizionale dei Balcani e la partecipazione straordinaria della formazione piemontese degli “Yoyo Mundi”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *