Zonta: la violenza sulle donne non è solo un problema di donne

Domenica 16 dicembre una delegazione di zontiane del Club di Asti è stata accolta dagli atleti della squadra Asti Rugby, che hanno sostenuto l’iniziativa ed hanno indossato, prima della partita contro la squadra di Bergamo, le pettorine con lo slogan ormai famoso di Zonta International: “Giù le mani dalle donne”.

Questo gesto, che ha voluto essere un duro monito diretto a coloro che alimentano il preoccupante fenomeno della violenza sulle donne è ormai diventato un punto fermo per dei giovani “Galletti”, che da ormai parecchi anni partecipano all’iniziativa e pensano che questo sia un momento importante e significativo con il quale possono contribuire ad una causa verso la quale hanno sviluppato grande attenzione.

La campagna “Zonta says no” promossa da Zonta International, l’organizzazione mondiale che ha come obiettivo il miglioramento della condizione femminile nel mondo, ha voluto coinvolgere con una presa di posizione forte il mondo maschile, per ribadire che la violenza contro le donne non è solo un problema di donne.

In uno sport duro come il rugby, una simile manifestazione è certamente emblematica e fa onore ai giovani atleti, ai loro tecnici, a tutto il direttivo della squadra.

Lascia un commento