>> Vasta operazione anti-prostituzione

Nell’ambito delle indagini svolte dalla compagnia di carabinieri di Asti in collaborazione con quella di Canelli, coordinate dal P.M. Dott. Paone, conclusesi il 24 febbraio scorso, sono stati fermati, per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione, tre albanesi: Vasiu Pllumbi, 32 anni, pluripregiudicato, soprannominato “Lumi” e/o “Luca”; Copja Kledjan, 24 anni, pregiudicato per sfruttamento della prostituzione e stupefacenti, soprannominato “Maci”; Mehalla Aldo, 25 anni, soprannominato “Dushi” e/o “Pickulino”.

Da giugno 2010 al 24 febbraio 2011, hanno fatto lavorare alcune prostitute albanesi in frazione Motta di Costigliole, avendo loro assegnato un luogo ove prostituirsi, anche contro la loro volontà e usando loro violenza, facendosi consegnare il ricavato della prostituzione quotidiana (in alcune circostanza anche 1500 euro giornalieri).

Nel corso delle indagini, sono scattate le manette anche per altri due albanesi: Huta Suela, 33 anni, ritenuta responsabile di uso di documento contraffatto; Spahiu Elmaz, 26 anni, residente in Francia, in esecuzione di un provvedimento di carcerazione emesso dalla Procura di Lecco per furto aggravato.

,