>> Tortona: i carabinieri restituiscono alla diocesi le opere d’arte rubate e recuperate

Sono state restituite dai carabinieri di Asti e Alessandria alla diocesi di Tortona, nelle mani di Monsignor Pier Giorgio Pruzzi gli oggetti votivi trafugati da alcune chiese nel tortonese.

Si tratta della fase conclusiva dell’indagine che, nel febbraio di quest’anno, aveva permesso ai carabinieri di rinvenire numerosi oggetti sacri rubati nelle  Chiese di Asti, Casale Monferrato, Alessandria, Vercelli e appunto, Tortona, custoditi nell’abitazione di un insospettabile astigiano. L’uomo, che ha poi confessato di essere anche l’autore dei furti, aveva giustificato le sue azioni con il bisogno irrefrenabile di circondarsi di oggetti sacri.

I carabinieri, ultimata la fase formale dei riconoscimenti, hanno iniziato a restituire alle Diocesi interessate dai furti le reliquie trafugate.

Nel caso di Tortona si tratta di:
–  un tabernacolo, rubato in data 17/02/2011 dall’interno della chiesa di San Nicola di Bari in Pozzolo Formigaro (AL);
–  un ornamento da tabernacolo in lamiera dorata  asportato in data imprecisata dall’interno della chiesa d San Giacomo di Tortona (AL);
–   un crocifisso ligneo, asportato dall’interno della chiesa di Santa Maria Canale in Tortona (AL).
Nella circostanza, Monsignor PRUZZI ha avuto parole di lode e di ringraziamento per l’operato dei Carabinieri, esortandoli a continuare nell’opera svolta a beneficio delle popolazioni loro affidate.

,