>> Torna la Festa del Vino della Cantina di Vinchio e Vaglio

In concomitanza con “Cantine Aperte”, la Festa del Vino della Cantina Viticoltori Associati di Vinchio e Vaglio Serra, ormai vicina ai vent’anni di vita, si svolgerà sabato 28 e domenica 29 maggio con l’abituale programma di visite (spettacolare l’impianto di imbottigliamento inaugurato solo due anni or sono), degustazioni di vini, menu di tradizione e momenti di musica e cabaret.

Oltre agli aperitivi di sabato e domenica a mezzogiorno con gli spumanti “Cellino” (extra dry) e “Castel del Mago” (Pinot-Chardonnay), è da segnalare, quest’anno, l’eccezionale degustazione di due grandi annate (2004 e 2006) di “Sei vigne Insynthesis”, il superbarbera d’Asti che la Cantina vende abitualmente in “future” e che viene prodotta soltanto in annate particolarmente favorevoli con le uve selezionatissime di soli sei vigneti del sud Astigiano.

La degustazione, con l’insolita vendita diretta del “Sei Vigne Insynthesis”, si effettua per tutta la giornata di domenica 29, a partire dalle 10.
In entrambi i giorni le Pro Loco di Noche di Vinchio e Incisa Scapaccino cucineranno piatti della tradizione, mentre la serata di sabato sarà animata dall’orchestra spettacolo di Luigi Gallia, dal cabaret di Carlotta Jossetti e dai ballerini della scuola Universal Dance di Canelli.

La giornata di domenica avrà una interessante “coda” nel tardo pomeriggio, con la visita, guidata dal presidente della Cantina, Lorenzo Giordano, alla vigna storica del Bojetto di Vaglio Serra. Partendo dal municipio, Giordano guiderà gli ospiti in una breve passeggiata illustrando le caratteristiche dei vigneti. Al ritorno degustazione della Doc Piemonte Barbera “Arengo” ed infine incontro con il gruppo musicale degli “YoYo Mundi”.

La Festa del Vino coinciderà, nella giornata di sabato 28, con l’annuale passeggiata – tra poesia, natura, musica e arte – nella Riserva Naturale della Val Sarmassa “Ulisse sulle Colline” a ricordo dei luoghi e delle opere di Davide Lajolo, il noto giornalista, scrittore e uomo politico originario di Vinchio.

La passeggiata (inizio alle 14,30 con ritrovo presso la Cantina Sociale) prevede tre soste (al Bricco dei Tre Vescovi, al Bricco di Monte del Mare ed alla Ru) in ognuna delle quali saranno degustati vini e prodotti tipici e saranno letti brani delle opere di Davide Lajolo e di Angelo Brofferio. A Monte del Mare sarà assegnato l’annuale Premio Davide Laiolo al Procuratore della Repubblica di Torino, Giancarlo Caselli. (Paolo Monticone)

,