>> Teatro & Colline – 20^ edizione, tanto entusiasmo, pochi soldi

Nelle fresche serate, sotto gli alberi e tra le strette vie, Teatro e Colline, manifestazione fortemente voluta dal Comune di Calamandrana e da sempre sostenuta dalla Regione Piemonte, richiama ogni estate numerosi appassionati e sicuramente anche quest’anno, dal 23 luglio al 1 agosto, saranno in tantissimi a salire nel borgo di Calamandrana Alta. Stradine acciottolate, una piccola piazzetta, i cortili delle case e il magnifico parco del castello a turno si accenderanno e si trasformeranno in palcoscenico naturale.

Riscoprire il piacere di assistere ad uno spettacolo, valorizzare il patrimonio del territorio, apprezzare un bicchiere di vino e la gastronomia locale, fare una passeggiata sulle colline sarà anche per questa estate un modo intelligente di stare bene.

“Teatro e Colline” (aderisce allʼassociazione Monferrato delle Culture) compie quest’anno vent’anni. Nonostante la riduzione di più di metà dei fondi, con la conseguente riduzione del numero delle serate e degli spettacoli, torna con proposte sempre all’insegna di un teatro, di qualità, intelligente e innovativo.

La formula è quella consolidata di uno spettacolo in prima serata e di un altro spettacolo a seguire. La direzione artistica è di Stefano Labate.
“Resta la voglia di promuovere un incontro con la comunità e il pubblico che non sia mero intrattenimento. Restano artisti speciali, i primi a pagare in questo tempo che mortifica cultura e innovazione.”

Ecco il programma di questa edizione:

Venerdì 23 luglio, 21.30, Mercato della Terra.
In piazzetta, alle ore 23, Compagnia Dionisi, Serate bastarde
Esiste une versione ufficiale del nostro presente. In genere è raccontato dalla televisione, che diventa la verità. E nella vita cerchiamo di riprodurla. Per riuscirci occorre essere tendenzialmente belli-ricchi-di successo-in una maggioranza. Ma cʼè un problema: nella realtà siamo storti, brutti e inadeguati. Storture e paure: di diventare poveri, che i vicini di casa ci sparino, di non essere amati per le ferite che portiamo sul corpo.

Sabato 24 luglio, Mercato della Terra, ore 21.30.
Animanera Try Creampie!
Lʼamore assoluto, carnale o platonico. Dall’ossessione alla gelosia, all’abbandono, all’appagamento dei sensi, dalla lontananza al contatto fisico, attraverso parole sublimi, evocative, tratte dalla letteratura del ‘900. Sei letti, in ognuno un attore che confida allo spettatore, condotto a destinazione da un “angelo accompagnatore”, il proprio vissuto, la propria storia d’amore. Occorre prenotare.
In piazzetta, alle ore 23, Teatro Due Mondi, Fiesta.
“Intorno a” un racconto di Gabriel Garcia Marquéz “L’incredibile e triste storia della candida Erendira e della sua nonna snaturata”. Uno spettacolo itinerante che trasforma le vie del borgo in una festa di ambiente sudamericano. Ritmi di tamburi, personaggi alti tre metri con volti di cartapesta, colorati costumi rattoppati, bandiere, fuochi…

Domenica 25 luglio, Mercato della terra, ore 21.30.
Elio Germano, Thom Pain di Will Eno.
Curioso uomo, Thom Pain. Antieroe solitario, narratore, amante tormentato, pazzo, esistenzialista, comico, caustico, poeta, filosofo, animatore, prestigiatore, consigliere, canaglia, confessore, seduttore, ottimista ferito e pessimista speranzoso. Intrappolato in riflessioni apparentemente inconsistenti e sconnesse, ci introduce alla memoria e agli incidenti che ne hanno plasmato lʼinfanzia. Deviando in apparenza dal filo del discorso.
In piazzetta, ore 22.30, concerto di Paola Tomalino, cantante astigiana. Sola al piano presenta il nuovo singolo “Senza bussola” e rivisitazioni di classici di Paolo Conte, Battiato, Sting e altri. (Progetto CRT, Asti Contemporanea).

Lunedì 26 luglio, in piazzetta, alle ore 21.30, Gli Omini, Gabbato lo Santo.
Fatta la messa. Gabbato lo santo. Caduto il governo. Gabbato lo santo. Fatto lo sciopero. Gabbato lo santo. Il filo rosso sembra spezzarsi, bandiera rossa è fatta a brandelli. Meglio staccare, lasciar perdere, non ci pensare. LʼItalia è paese di sole e di mare.

Domenica 1 agosto (Progetto CRT, Asti Contemporanea) Mercato della Terra, ore 21.30
Gruppo Teatrale Assenza, De Rolandis?
Eʼ urgente ricordare, anzi, tentare di ricordare, perché non è scontato che si sappia ancora cosʼè la libertà, e quindi chi era, chi è Giovanni Battista de Rolandis. Lo spettacolo non è convenzionale, ovvero non è consolante. Ridestare qualcuno dal “torpore”, scriveva sui suoi volantini de Rolandis, è operazione difficile, dolorosa. Il potere non scherza, dilaga, allaga. Peggio, diverte.

Info e biglietti: spettacoli in prima serata al Mercato della Terra, lʼex Cantina Sociale in piazza Martiri della Libertà a Calamandrana Bassa; in seconda serata in piazzetta, a Calamandrana Alta.
Lʼingresso è libero salvo che per lo spettacolo Thom Pain, 10 euro.
Per Try Creampie! è necessario prenotare, dal 23 luglio, al 333.5907166.
Info: 0141 75114 e www.teatroecolline.it.

La XX edizione del festival Teatro e Colline è organizzata dallʼassociazione Teatro e Colline e realizzata, col contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Asti e Fondazione Cassa di Risparmio di Torino, con la sponsorizzazione di Banca Cassa di Risparmio di Asti, IEFI Fratelli Ivaldi, Agriturismo La Corte e Michele Chiarlo azienda vitivinicola.

,