>> Rally del Moscato 2010, domenica 4 luglio

 Sono 114 le vetture che dal pomeriggio di sabato 3 luglio, giorno dedicato alle verifiche tecniche e allo skake Down apriranno ufficialmente la nona edizione del Rally del Moscato (otto prove speciali, 280 chilometri fra i vigneti della Langa), quinto appuntamento del Challenge Rally Piemonte 2010.

Tra i più accreditati c’è Fabio Carosso al via con Gilberto Calleri sulla stessa Peugeot 207 con la quale nel week-end scorso il driver del Provincia Granda ha chiuso al 4° posto assoluto il Rally delle Valli Imperiesi. Ma non sarà l’unico a rincorrere l’albo d’oro della gara langarola. Insieme a lui anche Armando Defilippi al via con Elena Cestari sulla Peugeot 207 Super 2000 (5 in tutto le vetture di questa classe iscritte).

La gara organizzata dalla 991 Racing anche in questa edizione avrà come quartier generale Santo Stefano Belbo, cittadina natale di Cesare Pavese. Sarà presentata alla stampa sabato 25 giugno nel Centro Studi Cesare Pavese dove sarà possibile ritirare il Road Book.

Il via della gara domenica 4 luglio alle ore 8.01 dalla pedana allestita nella piazza principale. L’arrivo alle 18.30 con la cerimonia di premiazione sul palco.

Otto i tratti cronometrati in programma che costituiscono una delle novità più importanti di questa edizione.

Tre in tutto i tratti in asfalto che costituiscono il tracciato di gara. La prova di Robini lunga poco più di sette chilometri aprirà il confronto seguita dal tratto ormai storico di Cossano Belbo che con i suoi oltre undici chilometri è la prova più lunga di tutta la gara e dal parziale di Pezzolo di 7 chilometri e cinquecento metri.

C’è grande attesa anche per scoprire i protagonisti. Di sicuro si sa che questa edizione del Moscato ha una spiccata impronta internazionale con la presenza di tre equipaggi del Team Abu Dhabi al via con le Ford Fiesta R2 che hanno scelto le strade della Langa cuneese per effettuare alcuni test su asfalto in vista degli impegni nel campionato del mondo Junior. Oltre a loro anche un equipaggio tedesco al via su una Fiat Punto.

Tra i piloti locali ci saranno il Loazzolese Pietro Cirio Fratello del LUPO in coppia con l’amico enologo Gianluca Scaglione di S.Stefano B., che appena 3 settimane or sono hanno partecipato e vinto la classe A/7 al Rally Coppa d’Oro, (foto).    Questa volta però a ruoli invertiti, sarà l’enologo a pilotare e il “contadino” (cosi si fa chiamare) Pietro Cirio a leggere le note.

, ,