>> Premio Bottari Lattes Grinzane: agli studenti la scelta del vincitore

Sabato 4 giugno, alle ore 10.30, all’Enoteca Regionale del Roero di Canale d’Alba (via Roma 57 – Cn), gli studenti delle sette giurie scolastiche – sei italiane e una argentina – decideranno chi merita il titolo di supervincitore tra: Caterina Bonvicini per Il sorriso lento (Garzanti), Valerio Magrelli per Addio al calcio (Einaudi) e l’irlandese Colum McCann per Questo bacio vada al mondo intero (Rizzoli).

I tre scrittori erano stati designati sabato 26 febbraio dalla Giuria Tecnica, presieduta da Giorgio Barberi Squarotti, per la sezione “Il Germoglio”, dedicata ai migliori libri di narrativa italiana o straniera pubblicati nell’ultimo anno.

La cerimonia di sabato 4 giugno che decreterà il supervincitore è a ingresso gratuito e sarà coordinata da Carlo Cerrato (caporedattore Rai TgR Piemonte). Vedrà riuniti alcuni studenti delle sette giurie scolastiche che hanno letto i tre romanzi: Liceo Classico Govone di Alba, Liceo Scientifico Bodoni di Saluzzo, Liceo Classico Alfieri di Torino, Istituto Magistrale Fogazzaro di Vicenza, Liceo Classico Mamiani di Roma, Liceo Scientifico Scacchi di Bari. A loro si affianca il Liceo Italiano Cristoforo Colombo di Buenos Aires.
Gli studenti esprimeranno il loro giudizio alla presenza di un notaio che, a fine votazione, procederà allo spoglio delle schede e alla proclamazione in diretta del supervincitore.

Il supervincitore e i due vincitori saranno premiati sabato 1° ottobre 2011 a Monforte d’Alba nel corso della cerimonia finale, presso la dimora storica Hotel Villa Beccaris. Con loro riceverà il premio anche lo spagnolo Enrique Vila-Matas, che la Giuria Tecnica ha scelto all’unanimità come vincitore della sezione “La Quercia” (dedicata a Mario Lattes, pittore, scrittore, editore, scomparso nel 2001) per la sua opera letteraria e in particolare per il romanzo Bartleby e compagnia (Feltrinelli, 2002). Al supervincitore della sezione “Il Germoglio” e al vincitore della sezione “La Quercia” sarà assegnato un premio di 10.000 euro, mentre agli altri due vincitori il riconoscimento sarà di 2.500 euro ciascuno.

Nella settimana successiva alla premiazione, Enrique Vila-Matas e il supervincitore si confronteranno con gli studenti e i lettori in una serie di incontri e lectiones magistrales nel territorio del Piemonte. I giovani tornano così a essere protagonisti, non solo grazie alla formula di scelta dei supervincitori che riprende e rilancia l’idea originaria del Premio Grinzane Cavour, ma anche per la possibilità di incontrare scrittori contemporanei di cui hanno letto i romanzi e dialogare con loro.

La Giuria Tecnica del Premio è formata da: Giorgio Barberi Squarotti (Presidente della giuria), Corrado Augias, Angela Bianchini, Valter Boggione, Gian Arturo Ferrari, Ricardo Kirschbaum, Paolo Mauri, Roberto Napoletano, Lidia Ravera, Bruno Quaranta, Giovanni Santambrogio.

Il Premio Bottari Lattes Grinzane è organizzato con il sostegno di: Regione Piemonte, Provincia di Cuneo, Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, Banca d’Alba, Tu Langhe e Roero, Comune di Monforte d’Alba, Comune di Grinzane Cavour, Enoteca Regionale Piemontese Cavour di Grinzane Cavour, Cantina Terre del Barolo di Castiglione Falletto, Enoteca Regionale del Roero di Canale d’Alba, Hotel Villa Beccaris di Monforte d’Alba, La Repubblica. Il Premio si avvale del patrocinio di: Miur – Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte, Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura, Parco Culturale Piemonte Paesaggio Umano, Comune di Alba, Unione dei Comuni Colline di Langa e del Barolo.

, , , , ,