>> La nuova giunta di Flavio Pesce e i dimissionari del direttivo Pd

Da giovedì 26 maggio, Nizza ha la nuova giunta che si è già riunita venerdì 27 maggio. Cinque gli assessori: ritorna Gianni Cavarino, 69 anni,  sarà vice del sindaco Flavio Pesce e assessore ai Lavori pubblici, Viabilità e Polizia locale; ritorna anche Tonino Ospedalieri (padre di Massimiliano, il primo degli eletti di ‘Insieme per Nizza’ con 334 preferenze) alle Politiche sociali, al Personale e ai Servizi demografici; Valter Giroldi al Commercio,Artigianato, Sport; Arturo Cravera, 33 anni, alle Manifestazioni e Arredo urbano; Mauro Damerio, 24 anni, all’Agricoltura e Promozione dei prodotti tipici.

Pesce assegnerà altre deleghe: la Scuola e politiche giovanili, per esempio, a Enrico Mattiuzzo che con i suoi 22 anni è il più giovane dei consiglieri. Il primo incontro del Consiglio è fissato per le ore 9 di sabato 4 giugno.

In maggioranza siederanno anche Chiara Zaltron, Claudia Baibarac, Sara Bigliani, Paolo Bettiol e Angelo Demaria. In minoranza: Luigi Perfumo, Luisella Martino, Piero Lovisolo, Pier Paolo Verri e Simone Nosenzo.

E le polemiche ampiamente preannunciate da parte dei dieci dimissionari del direttivo Pd di Nizza, sono puntualmente arrivate: «Sulle scelte  per formare la lista c’è stato un deficit serio di democrazia… Però Tutti noi ‘Insieme per Nizza’ abbiamo votato e sostenuto Pesce… Al segretario Pd provinciale chiediamo almeno il commissariamento  del circolo Pd di Nizza».