>> La banda musicale di Canelli ha festeggiato la patrona S. Cecilia

Giovedì 8 dicembre, la banda  musicale di Canelli ha festeggiato la sua patrona S. Cecilia con la partecipazione alla solenne Messa, nella parrocchia di San Tommaso, durante la quale ha eseguito alcuni raffinati brani del repertorio sacro: Ave verum di Mozart, Fratello sole e sorella luna di Ostalone, Panis  angelicus  di Verdi, la Vergine degli Angeli di Frank.

E’ seguito il pranzo al ‘Grappolo d’oro durante il quale il maestro Cristiano Tibaldi, direttore  della banda musicale, commosso, ha ricordato i suoi 30 anni di partecipazione alla banda e i suoi 20 da direttore: “Continuiamo a portare avanti la passione… I soldi non fanno la felicità che è impagabile…   In piazza sappiamo distinguerci”.

La festa  è proseguita con una serie di giochi e prove (Ula-op, i pesi, le flessioni, indovinelli ecc.), ben organizzati dal favoloso ‘Gruppo Giovani’, “vulcano di idee”, così definito da Mario Leardi, a cui il Maestro non si è sottratto.

Tra i presenti, è stata notata la presenza dai due più anziani ‘bandisti’: Franco Era (81 anni, clarinetto) e Domenico Milanese (83 anni, flicorno tenore), fotografati intorno al segretario Mario Leardi.
La festa si è conclusa con i ringraziamenti del presidente Gian Carlo Tibaldi, “a tutti coloro che ci danno una mano” e con l’invito a prendere parte all’atteso ‘Concerto degli auguri’ che si terrà al Balbo, giovedì 15 dicembre.

, , ,