>> Imponente esercitazione di Protezione civile in 12 Comuni con 250 volontari

Il Corpo di Polizia Locale, il Servizio di Protezione Civile dell’Unione Collinare tra Langa e Monferrato e la Croce Rossa Italiana Comitato Locale di Canelli, con il coordinamento della Prefettura di Asti e della Provincia di Asti, in collaborazione con il Servizio di P.C. della provincia di Asti, il Corpo Nazionale  VVF comando provinciale di Asti, il C.O. 118 di Asti e  l’ A.I.B.   della Comunità Montana Langa Astigiana nei giorni 20–21–22 maggio hanno dato vita ad una esercitazione di Protezione civile che si è svolta  nei territori dei Comuni di Calosso, Canelli, Castagnole delle Lanze, Coazzolo, Costigliole d’Asti, Moasca, Montegrosso d’Asti, S. Marzano O., Bubbio, Rocchetta Palafea, Vesime e Cassinasco.

Scopo dell’esercitazione era di testare: attività pertinenti dei Centri Operativi Comunali presenti in ogni Comune, (C.O.C.) ed il Centro Operativo Intercomunale (C.O.I.)  presso la Sala Operativa della Polizia Locale/Protezione Civile di Canelli, attività operative, sinergia fra gruppi ed associazioni di diverso tipo.

L’esercitazione ha coinvolto 250 volontari tra CRI/Protezione Civile/AIB, sei  operatori di Polizia Locale, due tecnici comunali e 42 veicoli.
Eventi simulati sono stati: terremoto, esondazione, ricerca persone.

Le operazioni si sono concluse alle 11.00 di domenica 22 maggio, presso il campo base di Canelli, ove il Presidente della Comunità Collinare Tra langa e Monferrato, Giovanni Borriero e il Sindaco delegato della Comunità Marco Gabusi, hanno ringraziato i partecipanti e le numerose autorità.

Particolarità della manifestazione: tutte le operazioni sono state visionate e registrate dall’eccezionale sistema di videosorveglianza in dotazione all’Unione Collinare tra Langa e Monferrato, installato dalla New Tech Informatica che ha messo a disposizione i filmati realizzati durante l’esercitazione.

,