>> I manifesti di “Canelli Futura” sulla Casa della Salute

Con una nutrita serie di manifesti sul destino della Casa della Salute, ‘Canelli Futura’ ha  iniziato una doverosa e urgente campagna di sensibilizzazione.

“Questa iniziativa – spiega Fausto Fogliati capogruppo di Canelli Futura – segue quella espressa in Consiglio Comunale quando sottoponemmo all’approvazione della maggioranza un ordine del giorno che chiedeva l’impegno della Giunta a prendere iniziativa in questa direzione. Quell’ordine del giorno non è stato approvato, e il Sindaco, tutto rassegnato di fronte a un’ipotesi di ridimensionamento del progetto, ci ha spiegato che si riteneva rassicurato dal Commissario dell’ASL, Galante”.

E Fausto Fogliati avanza tutte le sue perplessità: “Gli scandali sulla Sanità che, nei giorni scorsi, hanno coinvolto l’Assessore Regionale; le vicende dell’ospedale dei Boidi a Nizza; un Piano Sanitario Regionale tutt’altro che condivisibile; Marmo che se ne va a Roma e rimette la delega sulla Sanità (oltre che sull’Urbanistica), invece non ci lasciano affatto tranquilli.

Nel momento in cui dovremmo essere più decisi e concreti, siamo invece a braccia basse. La Casa della Salute, sembra che non interessi a nessuno.
Canelli attende risposte precise e certezze sul termine della Casa della Salute, in tutti e tre i lotti”.

Per questo urgente ed importante motivo, i presidenti delle Commissioni Comunali (Carillo, Bielli e Sacco) chiederanno un incontro congiunto con il Direttore ASL Galante al fine di avere un confronto diretto e costruttivo con chi, insieme al Sindaco, (oggi ha anche la delega sulla Sanità) ha un ruolo primario nella vicenda.
“Il nostro gruppo  – conclude Fogliati – non si porrà su una linea di arretramento o rinuncia, ma rivendicherà con costanza, come evidenziano i manifesti, i diritti dei canellesi”.

,