>> Al via la 3^ edizione del Festival del Paesaggio Agrario

La terza edizione del Festival del Paesaggio Agrario verrà inaugurata domani, mercoledì 25 maggio, alle 18, nel polo universitario Asti Studi Superiori. Toccherà al prof. Bruno Giau dell’Università di Torino e presidente del Centro Studi per lo sviluppo rurale della collina (ubicato presso il Polo Uni Astiss facoltà di Agraria) dare il via al programma che proseguirà fino a domenica 29 con un susseguirsi di convegni, tavole rotonde, mostre, rassegne librarie, intrattenimenti musicali e poetici.

Giau svilupperà quello che è il tema centrale del Festival “Il governo del territorio e il futuro del paesaggio”; sarà introdotto dai saluti di Laurana Lajolo, presidente dell’associazione Davide Lajolo, di Lorenzo Vallarino Gancia, dell’associazione Canelli Domani, di Michele Maggiora, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Asti e del consorzio universitario Asti Studi Superiori.

Dopo cena, alle 21, verrà sviluppato un altro argomento collegato alla rassegna culturale ovvero “I granai della memoria e delle tradizioni popolari”. Il filo conduttore del seminario sarà quello della conservazione e della proposizione nel tempo delle tradizioni, della cultura popolare che costituiscono l’identità di un popolo.

In questo caso toccherà a tre docenti universitari dipanare i vari aspetti, al prof. Luigi Lombardi Satriani dell’Università La Sapienza di Roma che verrà introdotto da Gian Luigi Bravo, Università di Torino e presidente del Club Unesco di Asti, e da Piercarlo Grimaldi, Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo.

Gli interventi verranno aperti dai saluti del presidente della Camera di Commercio di Asti, Mario Sacco e da Patrizia Cirio, associazione Canelli Domani che presenterà il documentario “L’industria dello Spumante  in Italia (1930)”.

La giornata si concluderà con le Storie Cantate, appuntamento con le ballate tradizionali del nostro territorio proposte al pubblico del Festival da Betti Zambruno e Piercarlo Cardinali.
Il programma delle quattro giornate è pubblicato sul sito www.festivalpaesaggioagrario.it

,