Letture

“VAN GOGH: IPOTESI DI UN DELITTO” DI ARMANDO BRIGNOLO (in “Incontro con l’Autore”), al castello di Costigliole d’Asti

Sabato 21 settembre, alle ore 17, le sale del castello di Costigliole d’Asti hanno ospitato l’evento “Incontro con l’Autore“: un appuntamento organizzato dal Comune insieme alla associazione Costigliole Cultura. Nell’occasione è stato presentato il libro “VAN GOGH: Ipotesi di un delitto“: un lavoro che racconta la vicenda umana del pittore olandese Vincent Van Gogh, scritto da Armando Brignolo e interpretato anche con le immagini a fumetti disegnate di Gino Vercelli. Un libro dai contenuti parecchio interessanti, considerando il calibro e il fascino del grande artista che ne è protagonista, un'”indagine” per scrutare e capire, attraverso i molti aspetti emersi anche dalla ricerca dell’autore, che infine pone i suoi dubbi sulle circostanze della morte del grande artista. Il sindaco Enrico Alessandro Cavallero: complimentandomi con l’autore, sono felice che questo libro sia presentato nella bella cornice del nostro castello, grazie anche alla associazione Costigliole Cultura, che opera in sinergia con la nostra amministrazione comunale in occasione di tanti allestimenti culturali.

ANDREA VITALI TORNA CON IL SUO ULTIMO LIBRO ALLA BIBLIOTECA DI CANELLI

Dopo la pausa estiva, riprendono gli eventi culturali della Biblioteca Civica Monticone di Canelli, con l’ultima opera di Andrea Vitali “Certe fortune”, ed. Garzanti, un libro avvincente, divertente, che fa piacevolmente compagnia. 

Domenica 29 settembre, alle ore 17, l’autore dialogherà con il prof. Ugo Rapetti, per svelare alcune curiosità di questo libro di oltre 400 pagine che, ideato in modo intelligente, per facilitare la lettura e la memorizzazione di diversi particolari, non arriva mai né a disorientare, né ad annoiare il lettore, anzi!

La storia, ambientata nel luglio 1928, è avvincente perché racconta, con arguzia e ironia, situazioni molto attuali, che appartengono ai comportamenti e ai pensieri di ogni individuo. Piena di intrecci e ricca di innumerevoli episodi incredibili e tragicomici, riporta sulla scena Ernesto Maccadò, il maresciallo “più amato della letteratura italiana” e i paesani di Bellano e delle sue frazioni, personaggi curiosi, dai nomi e soprannomi stravaganti, che vivono cercando di escogitare ogni possibile stratagemma per migliorare la loro situazione economica o il loro prestigio sociale.

Seguirà aperitivo con l’autore gentilmente offerto dall’Azienda agricola l’Armangia di Ignazio Giovine.