Il ricordo dei Caduti partigiani delle Valli Belbo e Bormida

Torna alla tradizionale cerimonia di ricordo e di riconoscenza, il programma dell’annuale Commemorazione dei Caduti partigiani delle Valli Belbo e Bormida, della IX Divisione Garibaldi “A. Imerito” ed II Divisione Autonomi “Langhe”, organizzata dall’ANPI (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia) provinciale di Asti in collaborazione con il Comune di Canelli, il patrocinio della Provincia e dei Comuni di Cassinasco, Bubbio e Loazzolo.

L’appuntamento, nel 74.mo anniversario della Liberazione, è per domenica 30 giugno al Colle dei Caffi sull’altura tra le Valli Belbo e Bormida, dove sorge il Santuario e, poco distante, la grande lapide che ricorda i quasi trecento partigiani caduti su quelle colline durante la guerra di Liberazione.

PAOLO MONTICONE Presidente provinciale ANPI

Sarà proprio qui che, dopo la celebrazione di una Messa a suffragio nel Santuario, sarà reso omaggio ai caduti partigiani con i saluti del sindaco di Canelli, Paolo Lanzavecchia, e del Presidente provinciale dell’Anpi, Paolo Monticone. L’orazione ufficiale sarà tenuta da Laurana Lajolo, esponente della direzione astigiana dell’Anpi e dell’Israt, nonchè presidente del Circolo culturale Davide Lajolo.

Come è ormai tradizione, alla cerimonia sarà presente la Banda Musicale Città di Canelli diretta dal M.o Cristiano Tibaldi

Il programma

Ore 9.30 – Raduno al Colle dei Caffi

Ore 10.00 – Messa al Santuario dei Caffi

Ore 10.45 – Corteo al Sacrario partigiano

Ore 11.00 – Saluti del Sindaco di Canelli, Paolo Lanzavecchia e del Presidente provinciale dell’Anpi, Paolo Monticone

Ore 11.30 – Orazione ufficiale di Laurana Lajolo

Ore 12.30 – Pranzo all’agriturismo “La Viranda” di San Marzano Oliveto

Lascia un commento