Distrugge ufficio “Punto Enel” di corso Casale, ad Asti

Nella mattinata odierna (lunedì 14 gennaio), un 38 enne nigeriano, residente ad Asti da diversi anni, ma irregolare sul territorio nazionale poiché colpito da diniego del rinnovo del permesso di soggiorno, è entrato nel “Punto Enel” di Corso Casale ad Asti e, presumibilmente per motivi legati al mancato pagamento delle bollette di luce e gas, ha iniziato a distruggere i vari arredi dell’ufficio lanciando varie suppellettili all’indirizzo di clienti e dipendenti.

I malcapitati per sfuggire all’ira dell’uomo sono stati costretti a rinchiudersi nel bagno riuscendo quindi a chiedere l’aiuto dei Carabinieri. I militari, prontamente intervenuti sul posto, con non poche difficoltà, riuscivano ad arginare la furia del cittadino nigeriano che per garantirsi la fuga tentava di colpire gli stessi uomini dell’Arma che infine riuscivano a bloccarlo definitivamente, provvedendo a liberare dipendenti e clienti dell’ufficio di consulenza.

Lascia un commento