Inaugurata nuova biblioteca “Luigi Fenga” a Castelnuovo Belbo

Sabato 9 giugno nel Palazzo Municipale di Castelnuovo Belbo, al secondo piano, è stata inaugurata la nuova biblioteca comunale Luigi Fenga.

Presenti per l’occasione, oltre ad un folto pubblico, il Presidente della Fondazione Cassa di risparmio di Asti Mario Sacco, Il Consigliere Provinciale Marco Lovisolo, La Vice Preside dell’Istituto quattro Valli Patrizia Gallo, Il Direttore d’orchestra Marcello Rota e diversi scrittori locali e Sindaci e amministratori comunali.

L’inaugurazione iniziava con il taglio del nastro da parte del Sindaco Allineri con le varie autorità presenti.

A moderare gli interventi vi era il consigliere comunale Dott. Massimo Badino

Il primo a parlare era il Consigliere Provinciale Marco Gabusi che elogiava questa bella iniziativa comunale molto importante in un era dedicata all’utilizzo dei telefonini, computer, ipad aprire una nuova biblioteca comunale

Il sindaco illustrava alla sala il progetto dell’amministrazone comunale molto ambizioso che erano riusciti a realizzare.

“Il progetto di questa amministrazione comunale era iniziato nel 2016 di trasferire la biblioteca che fino a ieri era presso i locali di proprietà del Dottor Delponte Ezio di fronte alla piazza Municipale che avendo già ricevuto da diversi privati più di 4000 libri rimaneva difficile l’archiviazione sugli scaffali. Aderendo al bando della fondazione cassa di risparmio di asti lo scorso aprile ci veniva assegnati ben 7000,00 per allestimento e trasferimento nuova biblioteca. A cui abbiamo potuto acquistare scaffali nuovi, computer per inserimento catalogazione libri, sistema di videosorveglianza, cancelleria e una serie di libri nuovi.

Nel corso dell’estate 2017 venivo a conoscenza, grazie alla nostra concittadina la signora Leone Teresa che una sua cugina di Genova stava cercando associazioni o privati interessati a donare la collezione privata del compagno mancato lo scorso anno. A tal punto ho pensato alla nostra biblioteca e ho chiesto di poter mettermi in contatto con la signora per poter sapere che e quanti libri aveva. Cosicchè dopo contatti telefonici mi mandava la lista  molto interessante con libri anche di gran valore. Allora prospettai alla signora Bardi di prendere tutta la collezione.

Abbiamo scelto di intitolare la Biblioteca a Luigi Fenga su indicazione della Sig.ra Caterina Bardi di Genova a cui lui aveva lasciato con uno scritto tutta la sua collezione personale di più di 8000 libri che potete vedere ora esposti in questi locali della nostra Biblioteca. Farei da subito un grande applauso ai volontari del gruppo protezione civile comunale di Castelnuovo Belbo che lo scorso settembre siamo andati a ritirare al terzo piano di un palazzo nel centro di Genova, salendo e scendendo le scale tutti questi volumi, in soli tre giorni.

Un grande ringraziamento per stima e impegno che quotidianamente ha dedicato e continua a farlo il Sig. Danilo Gaveglio.

Luigi Fenga nato a Verona primo di nove figli ha trascorso l’infanzia a Firenze e dal 1938 è vissuto a Genova con saltuaria permanenza a Trieste Ha collaborato ai quotidiani Il Lavoro nuovo, di Genova ; Trieste Oggi, Il Piccolo di Trieste

È stato redattore della rivista Resine – Quaderni liguri di Cultura, fondata da Adriano Guerrini. Ha pubblicato cinque testi di poesia: Fra due città (Ed. S. Marco dei Giustiniani, 1981), Grovigli (Edizioni di Resine, Sabatelli, Savona, 1983), Molti dei (Ed. S. Marco dei Giustiniani, 1987), Le amorose fiamme (Ed. S. Marco dei Giustiniani, 1999), Ora che sono dio (Philobiblon edizioni, 2010); tre romanzi: Una rabbia gridata (Campanotto, 1985), I sogni inutili (Campanotto, 2001); La scheggia rotta (Rupe mutevole, 2005); una raccolta di racconti Le stravaganze della vita (Rupe mutevole, 2007) e numerosi saggi critici (su Filippo de Pisis, Giuseppe Rensi, Giorgio Caproni, Enrico Morselli, Angelo Barile, Carlo Bo, e altri), comparsi su riviste e miscellanee. Ha inoltre pubblicato Le attese del vecchio (Associazione Clturale Homines Cura Iuvat, 2013), un manuale in forma prevalentemente di dialogo, diretto, non ai medici, ma a coloro che i servono dei medici (malati, parenti di malati).

E’ morto a Genova il 30 ottobre 2016.

Il saggio Golia, marcia del fascismo di G.A. Borgese, una lettura analitica, per le edizioni Biblion, è stato pubblicato postumo nel 2017.

La poesia Lamento di Penelope, è stata argomento di una tesi di laurea alla facoltà di Lettere dell’Università Cattolica di Milano. Letta alla RAI dall’attrice Mariella Terragni, compare, insieme con Odisseo, su un sito Internet, dedicato a Ulisse, in cui figurano anche i poeti Kavafis, Ungaretti, Quasimodo. Altre poesie sono reperibili in siti Internet.

Ha esercitato la professione di medico, come specialista in Gerontologia e Geriatria.

La signora Bardi ha scritto:“Mi fa piacere che il nome a Luigi Fenga sia associato ad un luogo di crescita civile e culturale, come una biblioteca. Sono felice perché il Comune ha inserito questa biblioteca in un bel palazzo municipale dandone prestigio.”

“Il Nostro obbiettivo è – ha detto il sindaco Aldo Allineri – che diventi un centro di promozione culturale, affinché la lettura non sia un momento individuale, ma anche utile come aggregazione per condivisione di idee. In tutti i locali è attiva connessione wifi che permetterà anche di essere una luogo per studenti per ricerche di testi. Rientriamo con una convenzione che abbiamo sottoscritto come amministrazione comunale con la biblioteca astense di Asti che ci permette di avere collegamenti per scambio di testi e sconti per l acquisto di libri in librerie convenzionate.”

Attualmente sono catalogati 1700 libri dei 13000 presenti sugli scaffali. con altenza scuola-lavoro quest estate arriveranno degli studenti del Liceo Pellati di Nizza Monferrato e del Liceo Artistico Parodi di Acqui a completare la catalogazione dei libri disponibili poi anche via web.

Dal 11 giugno è aperta  il lunedi, giovedi e sabato dalle 10.30 alle 12.30

Successivamente prendeva la parola il bibliotecario Danilo Gaveglio che ringraziava l’amministrazione comunale e la fondazione Crasti per aver realizzato la nuova Biblioteca.

Il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmo Mario Sacco si complimentava con il Sindaco e l’amministrazione comunale molto attiva in vari progetti culturali, sociali e turistici che danno volentieri il sostegno economico per poter arrivare alla loro realizzazione.

E’ stato quindi offerto ai partecipanti un ricco apertivo buffè preparato e servito dal Bar Tavola Calda Dei Lovi di Castelnuovo Belbo.

Lascia un commento