“Grappolo contro Luppolo’s world” a S. Marzano

Prosegue dall’8 al 10 e dal 15 al 17 marzo il ciclo di incontri gastronomici-internazionali organizzati dall’agribirreria di San Marzano Oliveto (Asti).

Lo chef colombiano José Luis Freitas Moròn sarà ancora protagonista di «Grappolo contro Luppolo’s world», ciclo di incontri e serate enogastronomiche con giovani cuochi emergenti ospitati nell’agribirreria di San Marzano Oliveto (Asti). L’evento è ideato da Matteo Garberoglio, che insieme al fratello Luca, gestisce il locale e a breve un birrificio agricolo.

Per due weekend, da giovedì 8 a sabato 10 marzo, e poi ancora dal 15 al 17 marzo, il giovane cuoco colombiano proporrà un menù a base di pollo: «Stavolta la scommessa – spiega Matteo – è di riuscire a creare tre piatti usando tutte le parti dell’animale. Abbiamo voluto concentrarci su un ingrediente principale, su cui José utilizzerà tecniche di cottura alternative. Compriamo tutte le materie prime ai mercati e dai contadini di Nizza, Canelli e Asti».

In menù parisienne di cipolle e pollo (classica zuppa con petto croccante e cuoricini scottati), pollo impanato e fritto, coleslaw e pane di granoturco; Arepas (tipo di tortillas venezuelano) con pulled chicken, peperoni sul carbone e valeriana; bicolore al cioccolato (cacao brownie con crema solida di mandarino).

In occasione delle serate, Grappolo contro Luppolo aprirà dalle 19,30: la scelta dei piatti avverrà alla lavagna, i vini solo solo da fermentazione spontanea e la cena sarà servita fino alle 23. Prenotazioni e info: 340 5012637 (Bruna); 340 5012631 (Matteo)

L’azienda Carussin

Carussin sono oggi 15 ettari di vigna (80% coltivati a Barbera) condotti con coltivazione biologica e biodinamica. All’anno si producono 80 mila bottiglie. L’anima di Carussin sono Bruna e Luigi con i figli Luca e Matteo. È la generazione che continua il lavoro iniziato nel 1927 dal nonno Maggiore. Luca si occupa della cantina ed è anche un appassionato produttore di birraio: produce 24 mila bottiglie all’anno di una birra molto apprezzata e premiata, “Clan!Destino”. Quest’anno i due fratelli inaugureranno un birrificio agricolo all’interno dell’azienda. L’orzo da cui si ricava il malto, viene autoprodotto in tre ettari di proprietà. Tornato dopo un’esperienza all’estero, Matteo cura un orto di aromi e varietà antiche di verdure. Fanno parte del team anche Hugo de Andrade e Marina Maciel Santos Andrade, ex giornalista ed ex economista, che hanno lasciato il Brasile e i loro lavori per entrare in un progetto internazionale di volontariato agricolo. Completano la famiglia: 10 asini, cinque cani Nero, Ami, Lina, Mucchina e Fox; tre gatti Cleo, Antrace e Tina. Carussin è anche proprietaria di oltre 7 ettari di bosco nella Langa astigiana, che viene conservato per preservare la biodiversità.

Lascia un commento