Il libro di Giorgio Faletti “La piuma” sarà presentato in Biblioteca

Faletti testimonial di "Adotta uno scaffale"Giovedì 2 luglio, alle 18.30, nel cortile della Biblioteca Astense Giorgio Faletti, si terrà la presentazione del libro di Giorgio Faletti “La piuma”, edito da Baldini & Castoldi.

Giorgio Faletti si accomiata dai suoi lettori con la sua opera più bella, originale e dolente. Una favola che accompagna il lettore attraverso le piccole, meschine, ignoranti bassezze degli uomini, sino a comprendere, attraverso il più innocente e semplice degli sguardi, il senso profondo delle cose. Del loro ruolo. E della fine.

Seguiamo una piuma mentre traccia il suo percorso invisibile nel cielo, la vediamo posarsi sul tavolo dove il Re e il Generale definiscono i piani di battaglia per la conquista del Mondo, noncuranti di chi poi dovrà combatterla; ascoltiamo insieme a lei i tentativi del Curato di intercedere a favore dei contadini con il Cardinale privo di fede; attratti da una dissonante melodia volteggiamo dentro al Teatro, per assistere allo spettacolo meraviglioso e crudele della Ballerina dal cuore spezzato: il suo volo ci porterà a conoscere altri sventurati personaggi, finché la piuma non incontrerà lo sguardo dell’unico che saprà capire quello che nessuno prima aveva compreso.

L’incontro sarà moderato da Massimo Cotto, con letture degli attori Aldo Delaude e Chiara Buratti. A partire dalle 18, con ingresso da via Carducci, il pubblico potrà visitare nel cortile l’esposizione delle tavole, molte delle quali inedite, realizzate dall’illustratore Paolo Fresu per il volume.

Alle ore 18.15, immediatamente prima della presentazione de “La piuma”, sempre nel cortile della Biblioteca Astense, avrà luogo una breve cerimonia per premiare i due studenti vincitori del progetto “Build Your Future” ideato da Secursat, azienda astigiana leader del settore della sicurezza e prezioso sponsor della Biblioteca.

Questo progetto, pensato per coinvolgere le scuole e gli studenti, ha voluto offrire un’opportunità concreta per entrare nel mondo del lavoro mediante uno stage retribuito della durata di sei mesi. Per partecipare era richiesta la realizzazione di un progetto tecnico-operativo riferito ai temi della sicurezza.

A conclusione del progetto i due studenti dell’ultimo anno degli istituti Artom e Castigliano di Asti che si sono maggiormente distinti accederanno a un tirocinio formativo retribuito di sei mesi presso la stessa Secursat.
Ingresso libero. Per dare spazio a questi eventi, giovedì 2 luglio la Biblioteca terminerà il servizio alle ore 17.30.

, , ,

Lascia un commento