La storia russa sotto la lente d’ingrandimento del prof. Sinigaglia

Il professor Roberto Sinigaglia, insigne studioso e docente di Storia della Russia all’Università degli Studi di Genova, autore di numerosi saggi fra i quali uno dedicato a Stepniak Kravchinsky ed uno alla missione diplomatica di Mordvinov nella Repubblica di Genova, incontrerà nuovamente il pubblico acquese venerdì 20 e sabato 21 settembre per approfondire due argomenti cruciali della Storia russa. Il professore era già stato ospite della città nel 2012, allorché  tenne una conferenza sulla legislazione antisemita in Europa.

La prima conferenza, promossa e organizzata dal Club Rotaract di Acqui Terme, dal titolo “Il vagone di Lenin”, avrà luogo venerdì 20 settembre, alle ore 21, nella Sala Conferenze dell’Hotel Roma Imperiale.
Si parlerà del lungo viaggio in treno compiuto nel marzo del 1917 da un gruppo di bolscevichi per rientrare dalla Svizzera nella Russia post-Rivoluzione di Febbraio. Fra i passeggeri vi era il leader bolscevico Lenin, il quale, giunto a Pietrogrado, tracciò per i bolscevichi dieci punti programmatici, le cosiddette Tesi d’Aprile.

La seconda conferenza sarà tenuta sempre dal professor Roberto Sinigaglia, sabato 21 settembre, alle ore 17, nella Sala Conferenze di Palazzo Robellini, e tratterà il tema “La campagna napoleonica in Russia”. Al pubblico non mancheranno spunti di riflessione su un episodio cruciale della Storia russa e sui grandi personaggi che ne sono stati gli artefici. Si tratterà della Campagna napoleonica in Russia, lezione già tenuta al prestigioso convegno degli storici e slavisti all’Università di Minsk.

I due incontri saranno introdotti da Francesco Verrina Bonicelli, Consigliere comunale della Città di Acqui. Al termine delle conferenze il professor Sinigaglia dialogherà con il pubblico sui temi trattati.

,

Lascia un commento