Cinque spettacoli in dialetto piemontese a Piovà Massaia

L’Associazione Et Veuli che t’la Conta di Piovà Massaia, con la partecipazione del Comune e della Pro Loco di Piovà Massaia, il contributo della Cassa di Risparmio di Asti ed il sostegno di CSV Asti presenta “A fa mej na bela ghignada pitòst che…”, seconda rassegna del teatro in dialetto piemontese.

La rassegna in cinque serate porterà in scena, insieme ai volontari dell’Associazione Et Veuli che t’la Conta, quattro compagnie teatrali del territorio, che da anni calcano le scene con successo: “La Bertavela” di La Loggia; “I Turuturu” di Migliandolo – Portacomaro; “Il nostro teatro di Sinio” di Sinio d’Alba ed “I Malintes” di Borgaretto-Beinasco.

Il primo appuntamento è previsto venerdì 31 maggio 2013. Alle 21, in Piazza San Martino, La Compagnia “La Bertavela” presenterà “Agenssia Matrimonial”, commedia in tre atti di Franco Roggero. Costumi di Giuliana Prato, scenografie Renzo Piovano; Tecnici Luci e Musiche: Silvio De Pretis e Pino Guidotti, regia Dino Nicola.

In cartellone: venerdì 5 luglio “I Turuturu” con “Maniman”; venerdì 2 agosto “Il nostro teatro di Sinio” con “Tant o r’è fòl”; venerdì 23 agosto “I malintes” con “La berte a veulo piumè ‘l merlo”; venerdì 6 settembre l’Associazione“Et veuli che t’la conta” presenta “Fesse en tre per fene uno”. Tutti gli spettacoli si svolgeranno nella tensostruttura in p.za San Martino, a Piovà Massaia.

L’Associazione Et Veuli che t’la Conta, che svolge da alcuni anni attività teatrale amatoriale per il recupero di tradizioni del territorio, è disponibile a proporre le proprie commedie dialettali in occasione di fiere e feste paesane. Chi fosse interessato può contattare l’Associazione: atapiova@libero.it oppure 0141.99.64.88 (Giovanni).

, ,

Lascia un commento