La compagnia teatrale L’Erca porta in scena i malati immaginari

Compagnia teatrale L'ErcaGiovedì 11 aprile 2013, al Teatro Balbo di Canelli, nell’ambito della stagione teatrale 2012/2013 organizzata dal Comune di Canelli con la direzione artistica di Mario Nosengo e la direzione organizzativa dell’Associazione Arte e Tecnica, andrà in scena la commedia “L’eua teriacòl ch’la fa né bèn e né mòl” con la compagnia teatrale L’Erca.

La commedia è stata tratta da “La panacea di tutti i mali” di Antonella Zucchini (molto attenta alla ricostruzione degli ambienti, alla cura delle storie e alla caratterizzazione dei personaggi) scritta in “vernacolo fiorentino”. Dopo la prima traduzione in italiano è stata ridotta e adattata in dialetto nicese e ribattezzata “L’eua teriacòl ch’la fa né bèn e né mòl”.

Nella storia della medicina esiste un antico rimedio polifarmaco, la Teriaca dotato di virtù magiche e capace di risolvere ogni tipo di male, prescritto ininterrottamente dai medici per 18 secoli. La teriaca era il rimedio sovrano per un’infinità di malattie.

La commedia si svolge nella casa degli Orefici Bongini. Ogni componente è vittima di una malattia o di un malessere: chi è afflitto dall’ipocondria, chi dalla gelosia, chi è malato di egoismo e chi è affetto dalla brama di facili conquiste mentre il negozio sta andando in malora… per tutti ci sarà un unico rimedio medicamentoso.

Nell’intervallo dello spettacolo si svolgerà un’asta benefica durante la quale sarà messa in vendita una litografia del maestro Eugenio Guglielminetti donata dal Sig. Orlandi Giuseppe e dalla Fondazione Guglielminetti. Il ricavato dell’asta sarà devoluto all’Associazione “Con te” Cure Palliative Astigiane Onlus, la quale si occupa dell’assistenza ai malati in fase di fine vita in ospedale, in hospice o presso il loro domicilio e fornisce un sostegno alle loro famiglie (www.con-te.org).

Info: segreteria@arte-e-tecnica.it – Carioca  Viaggi, Canelli, tel. 0141831957

, ,

Lascia un commento