>> Roberto Marmo nominato onorevole

Gli astigiani e i canellesi in particolare salutano con grande soddisfazione l’ingresso di Roberto Marmo alla Camera dei Deputati. La notizia è stata comunicata telefonicamente, questa mattina, mercoledì 18 maggio, dallo stesso Marmo da Roma.

E’ il quarto astigiano salito in Parlamento, insieme a Massimo Fiorio (PD), Sebastiano Fogliato (Lega Nord), Maria Teresa Armosino (PdL). 

Nato a Canelli (dove risiede) il 17 gennaio 1952, cresciuto alla scuola dai salesiani, si diplomò ragioniere all’Istituto Tecnico Commerciale Pellati. Con una decina di coetanei, negli anni Settanta, dette vita ad Adess Canej, un’associazione culturale che ha promosso interessanti inziative culturali e promozionali sul territorio.

Nel ’75, candidato alle amministrative nelle file della Dc, non venne eletto, ma, nell’85, è consigliere in Provincia, dal ’90 al ’94 è sindaco di Canelli, nel ’98 è coordinatore provinciale di Forza Italia, nel ’99 è presidente della Provincia di Asti (succedendo a Giuseppe Goria), dal 13 giugno 2004 al 26 aprile 2008 è riconfermato nell’incarico.

Era stato eletto nel turno elettorale del 2004 (elezioni del 12 e 13 giugno), raccogliendo il 52,4% dei voti in rappresentanza di una coalizione di centrodestra.

Era sostenuto, in Consiglio provinciale, da una maggioranza costituita da Forza Italia, UDC, Insieme per Marmo e Alleanza Nazionale. Il mandato amministrativo sarebbe scaduto nel 2009. Dimessosi per partecipare alle elezioni politiche del 2008 nella circoscrizione Piemonte 2 della Camera, risultò al quindicesimo nelle liste Pdl Camera Piemonte 2. Non fu eletto. Attualmente è presidente della Cantina Sociale di Canelli e vicepresidente del C.I.S.A.

“Con la rinuncia al seggio da parte dell’onorevole Marco Botta e la surroga nell’incarico di Roberto Marmo, l’Astigiano torna ad acquisire un’adeguata rappresentanza in Parlamento – commenta Paolo Milano, coordinatore provinciale del Popolo della Libertà – che rafforza la presenza del nostro partito sul territorio, consentendoci di mantenere un rapporto ancora più stretto con la nostra popolazione”.

L’onorevole Maria Teresa Armosino, parlamentare e presidente della Provincia di Asti, si dichiara felice per l’elezione di Marmo alla Camera. “ Mi rallegro per la sua nomina – dichiara Armosino – che rappresenta per lui il coronamento di un sogno, certa che saprà impegnarsi con la generosità che ha già saputo dimostrare, nell’interesse del territorio e della nostra gente”.

“Sono contento – afferma il sindaco di Canelli Marco Gabusi – sia come sindaco che come amico. Anche Canelli, finalmente, avrà a Roma un suo rappresentante che, vista la sua carriera ed esperienza politico amministrativa, conosce bene il territorio e quindi sarà in grado di fare bene, da subito”.

«Ho fatto personalmente gli auguri e le felicitazioni a Roberto Marmo per il suo ingresso in Parlamento. Sono certo che con la sua sensibilità ed esperienza di imprenditore e presidente della Cantina sociale di Canelli, egli darà un prezioso e fondamentale contributo ai temi sociali ed economici che interessano il comparto del vino e, più in generale, il panorama enologico nazionale». Con  queste parole Paolo Ricagno, presidente del Consorzio  per la tutela dell’Asti e del Moscato, ha commentato l’ingresso di Roberto Marmo, presidente della Cantina sociale di Canelli e membro del comitato di presidenza e del consiglio di amministrazione dell’ente consortile, al Parlamento della Repubblica.

«A nome mio e del Consorzio faccio i  migliori auguri di buon lavoro all’amico e collega Roberto Marmo, levando in suo onore un simbolica coppa di Asti docg e di Moscato d’Asti docg» ha concluso Ricagno.

,

Lascia un commento