>> Raccolta firme per intitolare una via a Emanuele Pastrone

Oltre 160 firme già raccolte per per intitolare una via di Asti ad Emanuele Pastrone, nota “maschera” astigiana e protagonista di cultura popolare piemontese.

Emanuele Pastrone era un singolare e divertentissimo personaggio di borgata – operaio, comunista, frequentatore di osterie, attore dalettale, anche consigliere comunale per una legislatura, ecc. – che diventò famoso per aver saputo interpretare la maschera popolare di Falamoca (doganiere della porta Torino), ma anche per la sua irripetibile capacità di attore e di bonario quanto saggio interprete delle richieste delle fasce meno abbienti della città.

Lunedì 13 settembre, si è tenuta la seconda serata dalla rassegna teatrale alla Casa del Popolo in ricordo di Emanuele Pastrone. Di scena Ij Gavasagrin con la loro commedia “El piasì ‘d contesi”.

Il prossimo lunedì (20 settembre, sempre alle ore 21) sarà la volta della Compania d’la Baudetta con le loro scene comiche “Ridere…sorridere”. Ingresso gratuito.

Sabato 18 settembre alle ore 21, presso il Teatro Comunale di Cunico, serata dal titolo “SFOJE’ E CONTE’- veglia e rito antico di spannocchiatura con racconti e canti” nel corso della quale verrà assegnato il Premio “Protagonisti della Cultura Popolare” (2ª edizione) intitolato a Emanuele Pastrone promosso dal Comune di Cunico e Casa degli Alfieri.

Il Premio, istituito nel 2008 e con cadenza biennale, è rivolto ad artisti o a personalità della cultura che hanno contribuito negli anni alla salvaguardia e allo sviluppo delle tradizioni popolari piemontesi nelle loro forme espressive (principalmente teatro e musica).

Il Premio verrà assegnato quest’anno a Giovanni Moretti, cultore e interprete di teatro popolare, docente universitario, fondatore del Teatro dell’Angolo di Torino, attualmente presidente dell’Istituto per i Beni Marionettistici e il Teatro Popolare, con sede a Torino.

La serata rientra nel programma di Cunté Munfrà – dal Monferrato al mondo, rassegna di teatro, musica, incontri, laboratori della memoria, promossa dall’Unione dei Colli Divini e patrocinata dalla Regione Piemonte (Assessorato alla Cultura, Settore Patrimonio Culturale e Linguistico) e dalla Fondazione CRT.
Il premio si avvale inoltre della collaborazione dell’Antica Grapperia Bosso.            

Chiunque voglia aderire alla raccolta firme per la via intitolata a Emanuele Pastrone lo può fare partecipando alle serate teatrali alla Casa del Popolo, all’iniziativa Sfojé e Conté oppure inviando una e-mail alla Casa degli Alfieri: alfierihouse@tin.it indicando il proprio nome e cognome, data di nascita e indirizzo.

,

Lascia un commento