>> “Web TV Giovani Asti” a circa sei mesi dalla nascita

Finalmente anche Asti ha una sua web-tv. Grazie alla Provincia, che, unica in Piemonte, con il progetto “Web TV Giovani Asti”, elaborato dal settore Politiche Giovanili, ha ottenuto un finanziamento dall’Unione Province Italiane. E’ uno dei 26 progetti di politiche giovanili sostenuti finanziariamente a livello nazionale, su 57 domande presentate in tutt’Italia.

Il progetto della web tv per i giovani, infatti, è stato valutato positivamente dalla commissione di valutazione del bando, destinato a promuovere interventi nel settore delle politiche giovanili elaborato dal Governo Italiano – Ministro della Gioventù e dall’UPI (Unione Province d’Italia).

Una redazione di 30 studenti delle scuole superiori della Provincia di Asti, un sito cliccato da migliaia di contatti, il terzo posto su Google se si digita “Web tv giovani”, decine di filmati, reportage, video, interventi, news… A fine ottobre del 2009 la Webtv dei giovani della Provincia di Asti era solo un bel progetto, una felice intuizione, una scommessa… forse un sogno. Quello che è diventata oggi è sotto gli occhi di tutti all’indirizzo www.spleenwebtv.it

E’ stato necessario l’impegno di molti per permettere ai ragazzi coinvolti di esprimersi con libertà, fantasia, intelligenza, profondità. L’obiettivo comune è quello di dare spazio al protagonismo giovanile, una condizione indispensabile perché i giovani possano crescere, impegnarsi in modo positivo, senza imposizioni o costrizioni: soggetti istituzionali come l’Assessorato alle Politiche giovanili della Provincia di Asti, l’Unione delle Province italiane (U.P.I.), il Comune di Asti; soggetti del privato sociale, come le cooperative Or.s.o, Vedogiovane Asti e l’Associazione Officine Kaplan, scuole come gli istituti Giobert, Monti, Penna e il Liceo scientifico Vercelli. Si è trattato di un impegno comune nel corso del quale ognuno ha messo sul campo le proprie specificità e competenze.

Spleenwebtv è stata anche per i ragazzi l’occasione di conoscere altre realtà europee. Gli scambi internazionali con coetanei francesi, svedesi, polacchi e ungheresi hanno rappresentato un momento di crescita che non si è esaurito nei giorni dei viaggi, ma che, proprio grazie alle possibilità comunicative della webtv, si è radicato, diventando un importante riferimento per i ragazzi coinvolti, così riferisce l’Assessore alle Politiche Giovanili Giuseppe Cardona.

La webtv infine non è uno spazio “chiuso”. Si propone di valorizzare e fare conoscere i video di chiunque voglia dare in proprio contributo ai temi di Spleen. Ne è la prova l’ampio spazio dedicato ai video del concorso “Corto Libera Tutti”, un’opportunità per tutti gli studenti delle scuole superiori della Provincia di Asti, non solo di sceneggiare, recitare, riprendere, montare un proprio cortometraggio, ma anche di renderlo visibile ai tanti che in queste settimane hanno “cliccato” sul sito i vari lavori dei ragazzi.

L’Assessorato alla Politiche Giovanili della Provincia di Asti ha organizzato due giorni di lavoro il 27 e 28 maggio, durante i quali saranno proiettati i video del concorso “Corto Libera Tutti” con la proclamazione dei vincitori, e sarà anche l’occasione in cui ragazzi, rappresentanti delle istituzioni, esperti di comunicazione e di politiche giovanili potranno confrontasi per ragionare insieme sul senso e la prospettiva di un progetto di questo tipo.

, ,